Il Blog di Lebowsky

"Tiente largo, ma datte 'n limite" (cit. M. Paolini)


Lascia un commento

Un esempio di fulgido giornalismo

Sempre sulla questione Papa “imbavagliato”, un bell’esempio di servizio giornalistico che non sposa alcuna tesi, posizione, che non mostra simpatie ma che comunica solo i fatti… E qui la solita domanda, a cosa serve un Ordine professionale, e la constatazione che quanto detto da Pannella oggi (vedi post precedente), è quantomai vero. Ahinoi.

(via Luca)

Annunci


Lascia un commento

Cliché

Appena di parla di influenza, raffreddori o mali di stagione, sui Tg è un pullulare di scene ripetitive di persone che starnutiscono, si soffiano il naso, tossiscono con vistose sciarpe al collo. Girate male, attori reclutati forse nelle redazioni e… ripetitive. Basta! Di questo passo, se parlano di problemi intestinali che fanno, mostrano uno che caga con la faccia contratta?


Lascia un commento

Vengo dopo il tiggì

Mi stavo giusto cucinando la cena, quando in coda al Tg2 si parla della terribile strage nel liceo di Tuusula in Finlandia. Finito questo servizio, immancabile come le tasse, un secondo servizio di approfondimento sulle nuove tecnologie sempre “al centro”, secondo loro, di queste brutte storie. Blog, YouTube, ecc.

Ora, che gli intervistati presi a caso per strada non sappiano argomentare ci sta anche, ma lasciare in montaggio il suggerimento di una ragazza che i contenuti di YouTube dovrebbero essere filtrati a monte fa pensare che nemmeno il giornalista ci ha capito molto o che voleva cavalcare l’onda della notizia facile (per filtrare preventivamente milioni di video, o si assumono milioni di persone o si fa attendere l’utente qualche mese/anno prima che il suo contenuto venga condiviso in Rete).

Ma soprattutto, se un pazzo omicida mette un video farneticante in Rete, il problema è che ha messo un video in Rete o che è un pazzo omicida a piede libero? Ecco il concetto di centralità prima virgolettato. Invece che curare i sintomi, curiamo semmai le cause.