Il Blog di Lebowsky

"Tiente largo, ma datte 'n limite" (cit. M. Paolini)

Alisnack

Lascia un commento

Ieri sera l’incontro Alitalia-Sindacati. Come previsto nubi all’orizzonte. Ed i miei punti 1000miglia?

Parlando più seriamente, non comprendo come i sindacati pensino di poter mantenere inalterati i livelli occupazionali e risanare contemporaneamente le casse della compagnia. Tale approccio porebbe essere corretto qualora le assunzioni fossero sempre state fatte da Alitalia sulla base di reali esigenze operative; purtroppo sappiamo tutti che così non è e che molte delle assunzioni passate erano dovute a favori e conoscenze. Ergo, il livello occupazionale attuale è sovradimensionato. Mentre molte altre compagnie straniere hanno messo mano per tempo ai tagli, la nostra compagnia di bandiera deve vedersela con sindacati che tirano sul prezzo della trattativa in un momento critico se non drammatico.

Il Cub, una delle sigle sindacali, parla di lotta fino allo sciopero della fame: farei notare loro che i passeggeri Alitalia ne sono vittima già ad ogni volo. Dal vassoio alla confezione Alisnack si era già tagliato e di molto il servizio a bordo. Poi è sparita anche la confezione in cartone, sostituita da un tovagliolo di carta e una mini confezione di biscotti o salatini. Venerdì scorso una novità: mi è stato servito un gelato, quello de “du gùst is megl che uàn”. Al prossimo volo forse dovrò anche armare gli scivoli personalmente…

Sia come sia, mi viene in mente il caso AirFrance: condizioni di bilancio pessime, intervento per tempo del governo ed affidamento ad un manager che è stato in grado in pochi anni di rilanciare la compagnia, acquistare nuovi aeromobili, coprire un numero maggiore di destinazioni, acquisire quote di altre società (tra cui Alitalia). Spero che il piano industriale di Cimoli, oltre ai tagli, preveda interventi similari, capaci di riportare fiducia innanzitutto in chi volava con Alitalia ed oggi sempre più spesso sceglie altri operatori. E mi chiedo anche se il caso SwissAir sia dietro l’angolo: la compagnia svizzera fallì e dopo pochi mesi nacque Swiss, che ora vola tranquillamente per il mondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...