Il Blog di Lebowsky

"Tiente largo, ma datte 'n limite" (cit. M. Paolini)

Il valore delle cose

2 commenti

Lire, euro, carovita… questi discorsi li leggo sui giornali e li sento per la strada, ma ci casco anche io, allibito ogni volta da come quello che anni addietro era un signor stipendio oggi consenta una vita appena dignitosa.

Ieri era il giorno del mio compleanno e per recuperare una giornata che definire pesante è un eufemismo, mi sono concesso del sushi in uno dei ristoranti giapponesi migliori di Roma. L’ho fatto con coscienza, dunque sapendo a cosa andavo incontro. Eppure l’idea di avere nel piatto davanti a me 82mila lire di riso e pesce in si e no quindici “pezzettini” mi ha lasciato ancora una volta la sensazione che questo mondo va a rotoli.

Così penso che l’unica soluzione sarebbe lasciare anche l’euro, ma non per la lira, bensì per una nuova unità di misura: i giorni di lavoro. Sì. Se contassimo in giorni di lavoro la nosra spesa, probabilmente rifiuteremmo una volta per tutte questo sistema.

PS: comunque la cena era ottima ed il pesce freschissimo…

Annunci

2 thoughts on “Il valore delle cose

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...