Il Blog di Lebowsky

"Tiente largo, ma datte 'n limite" (cit. M. Paolini)

La storia infinita

Lascia un commento

Ci risiamo. Dice Prodi che l’Alitalia è sull’orlo del baratro, che una crisi così non si era mai presentata, che è ad un passo dal fallimento. Io ho memoria corta ma ricordo almeno altri dieci episodi del genere, fino al rifinanziamento di qualche mese addietro, piuttosto consistente e non si sa come fatto digerire alla UE visto che era al limitare di un aiuto di Stato.

Nell’occasione, furono cambiati anche i vertici. Il nuovo ad, Giancarlo Cimoli, ex ad Trenitalia, evidentemente non è riuscito nel risanamento. Senza volergli dare tutte le colpe però direi che:

  • Cimoli con Trenitalia ha raggiunto qualche successo, ma chiedete a pendolari e viaggiatori del sud a quale prezzo e se i successi sono maggiori degli insuccessi (senza andare al sud, un amico ha viaggiato da Bologna a Roma su un Eurocity non più di un mese fa, su un treno sporco, in stato di conservazione pessima e con – piccola chicca – tutte le toilette mancanti del chiudi water in metallo che si apre solo in fase di scarico; tale mancanza ha fatto sì che il mio amico, per dirla con Oxford, pisciasse controvento…)
  • i sindacati continuano a voler preservare condizioni impreservabili, ovvero a pensare che le centinaia di persone messe in Alitalia per favoritismi vari nei periodi di vacche grasse (e quante erano!) ora non possano che conservare il loro posto di lavoro; al contempo, altre compagnie fanno concorrenza ad Alitalia con un decimo del personale
  • si continua a sorvolare sul fatto che occorra un management forte, se è il caso anche straniero (continuo a ripetere che AirFrance ce l’ha fatta) visto che di manager veri l’Italia ne ha pochi; una convinzione politica forte e che non ostacoli il management ma anzi concordi con i sindacati l’accettazione di un serio piano industriale; un sindacato capace di vedere oltre il proprio naso; un sistema Italia meno eccentrico rispetto alle logiche internazionali

Altrimenti, si venda la compagnia al miglior offerente e pace. Abbiamo venduto la siderurgia e la chimica, le grandi industrie, a volte anche il c…. Che sarà mai?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...