Il Blog di Lebowsky

"Tiente largo, ma datte 'n limite" (cit. M. Paolini)

Cod. della Strada, rev. 8934568373

Lascia un commento

Ci risiamo. Un’altra revisione al Codice della Strada.

D’altronde, come dice il Corriere questa mattina “Dall’inizio dell’anno sono morti sulla strada più giovani italiani (138) che in tutte le missioni militari dal 1945 in poi (106)“… che viene da pensare a come al giornalista sia potuto venire in mente questo parallelismo idiota. Se infatti è vero che abbiamo mandato militari 106 volte in missioni a rischio, è anche vero che il numero complessivo dei medesimi è risibile rispetto al numero di persone che ogni giorno circolano su ruota (parecchi milioni).

Comunque, andiamo avanti. I morti sono tanti, gli automobilisti italiani sono indisciplinati, i controlli per attuare le norme vigenti insufficienti a garantirne il rispetto puntuale. Già ci fossero controlli, la normativa attuale sarebbe sufficiente a ridurre drasticamente il numero dei morti. Il solito annoso problema, risolto con la verbosità del legislatore e con l’idea che cambiare i soli strumenti risolva magicamente i problemi (vedi legge elettorale).

Visto che le multe non bastano, si affianca ad esse anche l’arresto. Sei mesi a chi guida in stato di ebbrezza. Sarebbe giusto, lo ammetto. La cosa che mi spaventa un poco e che mezza Italia dovrebbe finire in galera nel primo sabato sera disponibile. Bastano infatti un paio di bicchieri di vino pieni, per farci stare mediamente sopra i limiti stabiliti per legge. Spero che le nuove norme distinguano per livelli di gravità, l’assegnazione delle sanzioni, altrimenti le strade resteranno solcate dei soli astemi.

Poi le multe di 12mila euro. Sembrano utili più alle casse dello Stato ed alla propaganda, che al fine che si prefiggono. Chi è ricco pagherà una simile multa folle, chi non lo è… finirà ancora una volta in galera per non aver potuto pagare la multa…

Insomma, non ci resta che attendere il decreto per capire veramente cosa ci attende oltre ai proclami iniziali. Con un pò di pessimismo, ormai.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...