Il Blog di Lebowsky

"Tiente largo, ma datte 'n limite" (cit. M. Paolini)

Il Bel Paese

2 commenti

Anche se in questo periodo non ho alcuna voglia di scrivere e i miei pensieri sono presi da ben altro, dopo uno spettacolo così indecoroso non riesco proprio a trattenermi. Ennesima riprova in primis che la statistica applicata non è una scienza… Dopo i primi exit poll, nonostante casi analoghi delle elezioni passate, l’Ulivo in festa. E giù commenti e dichiarazioni inneggianti e felici.

Poi le proiezioni sovvertono i risultati. Imbarazzo e prime incazzature evidenti (perché mi spiace ma la sinistra non sa veramente perdere, basta ricordare la Turco alle regionali piemontesi di qualche anno fa). Immagino che D’Alema si sia mangiato la lingua… Con la sera si avvicina la disfatta, Prodi rinvia il suo intervento inizialmente previsto per le 18.30. Che io mi chiedo: ma cuori di latta che non siete altro, non era assai più liberatorio intervenire lo stesso, dicendo che la situazione era difficile e che occorreva attendere lo spoglio completo delle schede? Puzzoni…

Oggi l’Ulivo rischia di ripassare in vantaggio anche al Senato (in base ai primi dati del voto estero), ma la maggioranza anche in questo caso sarebbe così ridotta da rendere difficile un governo del Paese. Sarebbe già utile rendesse possibile un governo capace di modificare la legge elettorale, predisporre regole per il conflitto d’interessi (senza vendette dirette, please), varasse una finanziaria credibile e tirasse fuori i coglioni ricorrendo nuovamente al voto. Ecco, quest’ultimo punto lo vedo più difficile…

Non parlatemi però di grossa coalizione. Ha ragione Cacciari, non siamo la Germania e la Germania aveva una situazione politica ben diversa. I governi tecnici poi in un bipolarismo li vedo complessi e quasi irrealizzabili (ricordiamo che l’Italia ricorse spesso a tale soluzione ma in un sistema politico ed elettorale differente). Vedremo cosa uscirà in definitiva dalle urne (purché non cenere, la nostra…). L’impressione è che occorrerà coraggio e visione politica. Insomma, siamo rovinati!

Guardatevi questo video, che è meglio.

Annunci

2 thoughts on “Il Bel Paese

  1. Quel canto di vittoria prima del tempo e senza dati certi lanciato da Fassino e Prodi non mi fa ben sperare , pessimma partenza, grande nostalgia per il passato. Auspicio: tutti a casa.

  2. guarda che così pari più a destra di quel che sei… ;P

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...