Il Blog di Lebowsky

"Tiente largo, ma datte 'n limite" (cit. M. Paolini)

Chi parla male pensa male

1 Commento

Tra domenica e ieri, complice l’influenza, ho fatto una scorpacciata di film (Due partite, Giulia non esce la sera e il già visto Caro Diario). Pensando a Moretti e alla scena in cui sfoga la sua indignazione per la recensione del film “Henry Pioggia di sangue”, ho ripensato alle dichiarazioni ieri di Giovanardi sul caso Cucchi.

Ciò che trovo contestabile sopra tutto il resto è l’inutilità della dichiarazione. Che Cucchi fosse drogato o anoressico non c’entra nulla con la gravità della sua morte. Anoressia, dipendenza dalla droga, problematiche di vita possono averlo fatto arrestare (o è colpa di una legge approvata in controtendenza alla volontà popolare espressa in un referendum?) o reso meno forte fisicamente.

Ma non è la droga che lo ha picchiato o gettato giù per le scale. Non sono i chili mancanti che lo hanno pestato a sangue. Per quello ci vogliono persone, uomini, pur se della peggior specie. Servono mani e piedi, ginocchia e gomiti, odio e ignoranza. Caratteristiche espresse bene da chi ha tenuto in custodia Cucchi. Così come da chi intervenne su Aldrovrandi. E potrei andare avanti fino allo sfinimento, considerati i casi sospetti registrati annualmente nei nostri penitenziari.

Per questo l’uscita di Giovanardi è oltre che spiacevole umanamente (e ci vado leggero), del tutto inutile e insensata.

Annunci

One thought on “Chi parla male pensa male

  1. Giovanardi ha detto delle cose allucinanti!! e, soprattutto, in un momento di grandissimo dolore per la famiglia di Cucchi. Comunque, reputo Giovanardi una persona in buona fede perché temo che tanti della sua generazione non sappiano la differenza tra uno spinello, la cocaina e le droghe pesanti o chimiche.. son cresciuti credendo che la masturbazione non fosse un peccato perché è meglio divertirsi in due (a pity).. ma che portasse alla cecità!! (a sin)
    Ma la cosa più grave, secondo me, è che anche le prigioni italiane non sono mai state pensate secondo i principi di Carlo Cattaneo!! e qua Berlusconi non c’entra niente, la destra può essere guerrafondaia, ma la sinistra si diverte egualmente con lecchinaggi alle basi USA, in prima linea a vendere fucilini e carri armati nel mondo, a indossare spillette colorate al 2 giugno (forse è davvero SOLO il simbolo gay e non della Pace!) e ogni tanto firma anche lei gli indulti… che pena sto Paese in declino!! l’attività legislativa è ancora una cosa seria (in molti Paesi non hanno questa tradizione), ma poi.. da come si applicano, a chi fa i processi, a quando e chi va dentro e cosa ti tocca quando sei dentro.. è tutta INCIVILTA’!!
    In Italia, dovremmo indignarci tutti per cose serie come queste!! e lasciare i gossip agli Ezii Maurii ed ai Feltrii (che sembrano cresciuti dai Preti di Almodovar), perché la maggior parte dei suicidi nelle carceri avviene durante la carcerazione preventiva! ergo, appena entri e magari è la prima volta, temo che l’impatto con quella violenza e volgarità disumane ti spingano al suicidio!!
    Uno STATO serio dovrebbe preoccuparsi della tutela di chi è onesto e sta fuori, come pure della dignità e salute di chi non è onesto e dovrebbe star dentro. Queste non sono materie di destra o sinistra, sono bisogni e diritti civili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...