Il Blog di Lebowsky

"Tiente largo, ma datte 'n limite" (cit. M. Paolini)

Ma vaff… 1

Lascia un commento

Personalmente non amo gli stabilimenti balneari. Per me il mare e la spiaggia sono idealmente libertà e natura e dunque liberamente debbono esser fruiti, vissuti. La nostra legge dice chiaro e tondo che anche in presenza di uno stabilimento (e dunque di una spiaggia data in concessione) le persone possono transitare per esso per raggiungere la riva e il mare e, volendo, sostare entro cinque metri dal mare, liberamente.

Dice la legge, perché poi immancabilmente molti gestori non ti consentono l’ingresso o il transito e finisci per rinunciare alla discussione dopo lunghe litigate. Mi è anche capitato qualche anno fa, a Sperlonga, di trovare ridicole "strisce" di spiaggia libera disposte tra uno stabilimento (infinito) e l’altro ed in assenza di spazio, di piazzarmi sulla battigia. Venni richiamato dall’assistente bagnanti che mi fece notare come io non potessi stendere il mio asciugamano lì. Risposi citando la legge e lui, per contro, mi fece leggere un avviso esposto sotto la sua postazione: fino a cinque metri dal mare non era possibile stare perché spiaggia in concessione; tra i 5 e gli 0 metri, nemmeno! Per ragioni di sicurezza… Insomma, fatta la legge trovato l’inganno.

Ma ad un paio di palermitani è andata assai peggio: multa di 1033 euro cadauno per aver posato le terga (e l’asciugamano) sul bagnasciuga. Fosse mai che qalche gestore sia d’accordo con chi deve far rispettare la legge?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...