Il Blog di Lebowsky

"Tiente largo, ma datte 'n limite" (cit. M. Paolini)

Visioni festive

Lascia un commento

Domenica sera sono andato al cinema e ho scelto un film assolutamente non pubblicizzato: “Guida per riconoscere i tuoi santi” di Dito Montiel. Chiaramente al Nuovo Sacher, unico cinema che l’ha per il momento proiettato a Roma. Il film non mi è dispiaciuto affatto*, anche se qualche schema sembra ripetuto e ripreso senza troppa fantasia da altri film di genere.

Si respira una totale mancanza di speranza in ogni frame del film, cosa che lascia senza fiato. Il quartiere (Queens, NY) sembra dispensare solo vite squallide ed a rischio, da qui la scelta del protagonista di fuggire in California, dove diventerà uno scrittore di successo. Un successo che – nell’irrisolta vita passata – non sembra corrispondere a serenità o felicità.

Cosa mi ha spinto a vedere il film? La presenza di Robert Downey jr, da sempre secondo me bravissimo e – anche per sue colpe “caratteriali”, vedi un susseguirsi di arresti e detenzioni per droga – poco valorizzato. E’ un attore che merita spesso un film. Se qualcuno ha ascoltato il suo disco, uscito l’anno scorso, mi dice com’è? Mi incuriosisce parecchio… Sì, poi c’erano anche Dianne Wiest, Chazz Palminteri e Rosario Dawson (anche lei vale un film… ma per altri motivi).

Tanto per tirarmi su di morale, ieri ho poi visto in dvd “The Constant Gardener“. Un’altra bella “sottrazione” di speranza in questo mondo, negli uomini e nelle possibilità di miglioramento assegnate ad ognuno di noi. Uno sguardo spietato sull’Africa e sul business delle case farmaceutiche nel continente nero.

Colori e immagini bellissime. E più sono belle più sono disperanti. Peccato solo per la voce del doppiatore del protagonista… inascoltabile.

Ora, con questo bel pacchetto di positività, affrontiamo la giornata.

* UPDATE: mi è stato fatto notare che il mio giudizio sul film di Montiel appare tiepido; diciamo allora che mi sono forse espresso male, non facendo trasparire l’apprezzamento senza grosse riserve dell’opera, sicuramente bellissima. Ora qualche riserva sul considerarla un capolavoro ce l’ho, ma è sicuramente uno dei film più belli degli ultimi tempi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...