Il Blog di Lebowsky

"Tiente largo, ma datte 'n limite" (cit. M. Paolini)


2 commenti

Le crociate

Pare di essere tornati al tempo delle Crociate.
Abbiamo un Papa che non perde giorno per sciorinare le sue idee retrograde sulla famiglia e sui valori (e l’unica cosa mi dà fiducia è che avanti con gli anni e dunque prima o poi non avrà più il fiato per parlare).
Abbiamo un Parlamento manovrato in ampi settori dal potere temporale o, quando non lo è direttamente, pavido al punto da non puntare MAI i piedi, ribadendo la laicità ed indipendenza dello Stato.
Abbiamo una manica di inutili idioti che pontificano sull’etica del dolore e della sofferenza senza stare male, sulla famiglia nascondendo l’amante sotto al letto o convivendo di fatto da anni senza esser sposati. Insomma, un panorama triste quello italiano, come sempre.
Stavolta, si stanno facendo pressioni affinché nessun riconoscimento di diritto (non solo pacs, QUALSIASI riconoscimento di diritto!) sia negato ad unioni diverse da quelle del matrimonio e del matrimonio tra uomo e donna. Dunque, segnate questi nomi e NON votateli mai più.

Volontè
Adolfo
Ciro Alfano
Barbieri
Bosi
Capitanio Santolini
Casini
Cesa
Ciocchetti
Compagnon
D’Agrò
D’Alia
De Laurentiis
Delfino
Dionisi
Drago
Forlani
Formisano
Galati
Galletti
Giovanardi
Greco
Lucchese
Marcazzan
Martinello
Mazzoni
Mele
Mereu
Oppi
Peretti
Romano
Ronconi
Ruvolo
Tabacci
Tassone
Tucci
Vietti
Zinzi
e poi:
Bertolini
Cossiga
La Loggia
Paoletti Tangheroni
Licastro Scardino
Carlucci
Angelino Alfano
Gioacchino Alfano
Aprea
Azzolini
Baiamonte
Bernardo
Berruti
Biancofiore
Bocciardo
Boscetto
Brancher
Brusco
Campa
Carfagna
Ceccacci Rubino
Ceroni
Cesaro
Cicu
Crimi
Crosetto
Dell’Elce
Mistrello Destro
D’Ippolito Vitale
Di Cagno Abbrescia
Di Centa
Di Virgilio
Fallica
Fasolino
Fedele
Ferrigno
Giuseppe Fini
Fitto
Floresta
Franzoso
Fratta Pasini
Galli
Garagnani
Gardini
Germanà
Giro
Giudice
Grimaldi
Iannarilli
Laurini
Lazzari
Lenna
Lupi
Marinello
Marras
Mazzaracchio
Minardo
Misuraca
Mondello
Osvaldo Napoli
Palmieri
Palumbo
Paniz
Paroli
Pelino
Pescante
Pili
Ponzo
Romagnoli
Luciano Rossi
Rosso
Paolo Russo
Santelli
Sanza
Stagno D’Alcontres
Testoni
Tortoli
Uggè
Verro
Vitali
Alfredo Vito
Zanetta
Zorzato


3 commenti

Giornalismo?

Mi faceva schifo prima come persona e come giornalista. Quando transumò nel Corriere da La Repubblica, ci rimasi anche molto male: ritrovarmelo nel giornale prediletto, che sfortuna! La storia di oggi la dice lunga sul suo opportunismo e sulla sua etica. Speriamo che una bella querela possa fargli il giusto male.

Qui l’articolo. Qui la storia.


Lascia un commento

Roaming e balzelli

Per quanto mi sta antipatica 3 (o meglio, è il concetto di videofonino che aborro e alcuni loro spot), debbo ammettere che l’annullare i costi di roaming per i clienti che si trovino in Paesi coperti da società dello stesso gestore tlc, è un’idea tanto elementare quanto intelligente.

Intelligente in termini di marketing, sicuramente. E intelligente perché è invece stupido veicolare sempre sulla propria rete le telefonate estorcendo cifre da capogiro. Una Vodafone per esempio, presente in tutta Europa, per quale motivo mi deve far pagare dieci volte ciò che pago in Italia se varco solo di pochi metri il confine?

Speriamo che le pressioni dell’authority e il buon esempio di 3 faccia rinsavire gli attori del cartello…


Lascia un commento

Con quella voce un pò così…

Me lo immagino Bordin replicare a Pannella quanto riportato e virgolettato qui.

Da una parte mi piace pensare i Radicali incazzerecci e naif, tanto da mandare in onda gli insulti che si sono scambiati poco tempo fa Capezzone e Pannella o la bestemmia a contorno della Bonino… e ogni tanto li voto anche, pensando che alla fine sono una presenza nelle istituzioni importante, salutare, capace di condurre battaglie che pochi altri hanno il coraggio di impugnare e difendere.

Ogni tanto non li capisco, non capisco le loro scelte in termini di politica estera e non ho proprio capito la scelta di allontanare Capezzone dalla direzione, dopo che era riuscito a conquistarsi tanta visibilità. Né questa continua acredine che pare mostrare Pannella verso il suo ex-delfino (ennesimo). Figurarsi l’idea di porre censure a Radio Radicale… La vecchiaia incalza per tutti, la differenza è capire quando fare un passo indietro.

(via Wittgenstein)


Lascia un commento

Anno nuovo

Eccomi di nuovo qua. Come avevo detto, per la prima volta quest’anno sono partito durante le festività e mi sono regalato poco più di dieci giorni di vacanza, a ricaricar le pile e dare segno tangibile di quella frattura fra vecchio e nuovo anno che con le sfighe del 2006 volevo ben rimarcare anche a me stesso (poi ieri sera mi hanno sfondato il vetro della macchina, segno che dovrò stringere i denti anche quest’anno).

Partito e atterrato in Sri Lanka (beh, con uno scalo in Kuwait e sorvolo di Baghdad). Un bel viaggio, un pò faticoso (perché meno di 2.000Km in auto o moto io non riesco proprio a farli evidentemente), ricco di emozioni e di belle immagini (le pubblicherò a breve); un paese ricco di storia, tanto da farmi chiedere come sia possibile che società e culture così avanzate tanti secoli fa, siano potute poi regredire; un paese pieno delle contraddizioni della povertà (cui si è aggiunto lo Tsunami due anni fa ed i monsoni la scorsa settimana, subito dopo il mio rientro!); di tensioni ben visibili causate dal confronto tra LTTE (Tigri Tamil) e Governo locale, che hanno ormai fatto 70mila morti in un paese che potrebbe vivere bene, in pace.

Spero di raccontarlo meglio, consigliando un itinerario a chi vorrà visitarlo dopo di me. Oggi sono però rientrato a lavoro e come sempre accade, bisogna recuperare il terreno perduto :-S

Da domani, di nuovo qua. Ben ritrovati.


1 Commento

Stand by

Si avvicina il nuovo anno. Per non pormi la domanda "’zo faccio il 31?", quest’anno ho deciso di partire per un viaggio. Destinazione Sri Lanka. Si tornerà da queste parti il 15 gennaio, confidando molto nel saper stare lontani da un pc almeno per quindici giorni (sarà dura, lo so).

Ed a gennaio ci saranno delle novità: passerò su WordPress con l’aiuto di un amico che si è offerto volontario, saprete cosa ascolto su iTunes mentre lavoro grazie ad un plugin interessante, ci sarà una sezione Flickr e così via… Poiché anno nuovo = solita vita, almeno passiamo ad un blog nuovo!

Besos e a presto.